GACCI: ATTACCATI ALLE PROPRIE RADICI IN MODO FEROCE

La Tenuta Gacci produce un’unica bottiglia. Un blend di sangiovese, cabernet sauvignon, merlot ed ancellotta.

Gacci  presenta proporzioni variabili anno per anno, cercando di dare la migliore interpretazione del territorio e dell’annata in quello che sarà il taglio finale che segnerà il millesimo.

Questo taglio così distintivo, ideale su questo parallelo e paradigma di un territorio senza tempo sospeso tra passato, presente e futuro, è il nostro GENIUS LOCI

“È ora di allargare il cervello perché le denominazioni son tutte delle palle inventate da chi non se ne intende di vino…dobbiamo metterci più cervello…oggi il vino non si deve conoscere dal punto di vista chimico ma da quello umano”

Giacomo Tachis

SANGIOVESE

Il SANGIOVESE qui è storia, qui prende il suo nome e qui si trova nella terra che lo vede eccellere da sempre.

CABERNET SAUVIGNON

Il CABERNET SAUVIGNON in queste terre ha tracciato il proprio cammino, importato in Italia e trasferito alle regioni transalpine, diventando ciò che oggi il Mondo riconosce come “internazionale” per eccellenza.

MERLOT

Il MERLOT di stirpe e storia simile al Cabernet, sin dalla fine dell’Ottocento, ha trovato condizioni ambientali ideali in alcune regioni italiane tra cui la Romagna, spesso vinificato in purezza.

ANCELLOTTA

L’ANCELLOTTA, espressione ideale della massima per cui “è il dettaglio a far la differenza”, qui è nel suo habitat naturale ed è così speciale ed unica nel suo contributo che potremmo definirla il nostro “apostrofo blu”.

“Le uve possono avere una nazionalità di origine ed ancora per lo più alquanto incerta, ma non debbono a mio giudizio avere una nazionalità di coltivazione…”

Giuseppe di Rovasenda “Saggio di un’Ampelografia Universale” 1877

Cos’era autoctono per gli Etruschi è difficile da stabilire con sicurezza.

La  stessa Vitis Biturica nel suo passaggio attraverso i Paesi Caucasici si è spostata in Francia grazie all’espandersi dell’Impero Romano, prima di tornare in Italia.

La Vite ha sempre viaggiato senza passaporto ed è la vera interprete dello IUS SOLI latino.

Scheda tecnica